Si ricomincia!

Si ricomincia, nonostante questo maggio all’insegna dell’instabilità. A Balma Massiet la neve è andata via da poco (e nemmeno del tutto) e sulla destra idrografica la sommità dello Specchio di Iside e del Trono di Osiride è ancora ammantata di bianco. Numerose conoidi di slavina scivolano dai canaloni laterali a lambire il torrente Sea, che in quest’inverno abbastanzo nevoso ma con temperature medie miti non è neppure gelato! Per le “grandi vie” occorrerà dunque attendere ancora un pò, mentre le “shorts” della sinistra idrografica sono già pulite e arrampicabili. E se la Reggia dei Lapiti è come sempre “capricciosa”, rigata dalle colate d’acqua del dopo pioggia, il Droide e la Torre di Gandalf sono perfettamente salibili anche dopo un giorno di pioggia abbondante (i miracoli del Buon Mago della sera…).  Ci concediamo però una salita inaspettata e di tutto rispetto per inaugurare la stagione nel vallone: la bella e impegnativa “Tangerine Dream”, che del piglio capriccioso della “Reggia dei Lapiti” sembra infischiarsene  e c’invita  a misurarci con lei. Non è mai uno scherzo ricominciare a mettere le mani sulla roccia di Sea, ma la sensazione magica è sempre la stessa. Dunque, si ricomincia!

 

Reggia dei Lapiti – Tangerine dream

80 metri

d.max 6b, obbl. 6a/A1

Materiale: in posto 2 chiodi e 2 spit. Due serie di bd fino al 3

 

Tangerine Dream, primo tiro. Fidarsi è bene ma…

L'ultimo tiro...quasi "trad"

Quarto tiro…quasi “trad”

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...